Renzi è “pronto” a sostenere un nuovo governo in Italia per evitare le elezioni


MADRID, 28 gennaio (EUROPA PRESS) –

Il leader del partito Italia Viva, Matteo Renzi, ha dimostrato questo giovedì di essere “pronto” a sostenere un nuovo governo in Italia per evitare elezioni e ha sottolineato che il Paese transalpino ha bisogno di un esecutivo a breve.

“Per noi il punto fondamentale è dire che siamo pronti a sostenere un governo”, ha detto Renzi al termine dell’incontro con il presidente Sergio Mattarella nel contesto del giro di consultazioni che il presidente ha aperto a metà la politica Decidere la crisi in Italia.

Il premier italiano Giuseppe Conte ha presentato martedì le sue dimissioni a Mattarella e resterà in carica fino a quando la scena politica non si sarà chiarita. Ora il presidente è responsabile della scelta di un nuovo primo ministro designato.

Il catalizzatore della crisi è stata la scissione all’interno della coalizione di governo – formata da Italia Viva, Movimento 5 Stelle (M5S) e Partito Democratico (PD) – dopo che le divergenze sulla sorte dei fondi di ripresa europei hanno riempito la pazienza di Renzi . che ha deciso il 13 gennaio di rompere l’alleanza e rimuovere i suoi due ministri. Il governo Conte era quindi in minoranza.

L’ex premier italiano ha anche sottolineato, dopo l’incontro al Quirinale, iniziato intorno alle 17.30, che a suo avviso “non c’è maggioranza politica che non includa Italia Viva”. La stampa italiana rileva che Renzi Mattarella ha proposto di accettare la nomina di un “candidato esplorativo” per vedere se M5S e PD vogliono mantenere la maggioranza con Italia Viva e che ha rifiutato la prima opzione per la posizione da conte.

Il primo ostacolo da superare è ottenere la maggioranza politica. “Se non c’è ‘maggioranza politica’, stiamo bene con un governo del presidente”, ha detto Renzi, come riporta Mattarella, come riporta l’agenzia Adnkronos, e citano fonti di Italia Viva. Se c’è la maggioranza, PD e M5S “dovrebbero chiedere l’impegno di Italia Viva. E poi si discute del contenuto”, ha aggiunto.

Inoltre, l’ex premier avrebbe informato il presidente italiano che Italia Viva “ancora” non “disponibile” a ricoprire l’incarico di Conte. “Prima deve essere chiarito politicamente se c’è una maggioranza. Ebbene, un governo del presidente”, ha detto.

Fonti della fazione di Renzi hanno invece confermato che Conte lo ha chiamato e che l’ex premier ha detto che “con lui non ha problemi personali, ma grossi problemi politici”.

INCONTRO CON IL PD

Mattarella ha incontrato anche la delegazione del PD guidata dal suo presidente Nicola Zingaretti. Come nei giorni scorsi, Zingaretti ha trasferito il suo appoggio a Conte, sottolineando che l’attuale presidente del Consiglio “lavora per un governo che può contare su una base parlamentare ampia e solida che segue la migliore tradizione europea”. è in grado di far fronte alle emergenze della pandemia e sta attuando riforme istituzionali affinché le macchine pubbliche possano riavviare il Paese “, riporta il quotidiano ‘La Repubblica’.

Le consultazioni terminano questo venerdì con M5S, La Liga, Forza Italia ed Hermanos de Italia. Oltre alla possibilità di ricorrere nuovamente contro Conte, c’è anche la possibilità – apparentemente lontana – che si possa negoziare una maggioranza alternativa o addirittura che si possa prendere in considerazione un’amministrazione guidata da un tecnocrate, come accaduto nel 2011 con Mario Monti. Se non ci fosse un accordo, l’Italia sarebbe costretta a indire elezioni anticipate.

Contro questa possibilità si sono già espressi M5S e PD, di cui parlano tra gli altri il leader della Lega, Matteo Salvini. Non sorprende che il suo partito appaia come il favorito in tutti i recenti sondaggi sull’intento di voto e, dopo aver servito come ministro degli interni nel primo gabinetto di Conte, ha l’opportunità di guidare un futuro governo di destra.

Dal partito conservatore italiano Forza Italia, il suo presidente, Silvio Berlusconi, ha proposto l’opzione di un governo di “unità nazionale” o, in alternativa, la richiesta di elezioni anticipate come via d’uscita dalla crisi politica del Paese. Martedì ha assicurato che no avevano avuto luogo contatti.

Lascia un commento