Rottura di una rete internazionale di traffico di droga da Malaga alla Sardegna da parte di corrieri

MÁLAGA, 15 febbraio (EUROPA PRESS) –

Nell’ambito dell’operazione Púgile, la Guardia Civile e l’Arma dei Carabinieri hanno smantellato un’organizzazione criminale internazionale che era responsabile della spedizione di droga da Malaga all’isola italiana della Sardegna da parte di compagnie di pacchi. Sono state arrestate 13 persone di nazionalità spagnola, rumena e italiana.

Inoltre, in questa operazione sono stati richiesti due mandati di arresto internazionali contro altri membri di questa rete che sono in fuga. I detenuti sono indagati per presunti crimini contro la salute pubblica e l’appartenenza a un’organizzazione criminale, ha riferito in un comunicato la Guardia Civile.

L’indagine è iniziata dopo che gli agenti hanno appreso di diverse persone che erano presumibilmente trafficanti di droga nella provincia. Questa inchiesta ha coinciso con diverse azioni dei Carabinieri in cui sono stati confiscati diversi pacchi di corrieri della provincia di Malaga ed è stata avviata un’indagine congiunta.

Si dice che i membri dell’organizzazione si recassero regolarmente a Malaga, dove mantennero contatti con varie persone responsabili dell’acquisto del medicinale e della preparazione per la spedizione nell’isola italiana della Sardegna. Questa organizzazione avrebbe utilizzato altre persone incaricate di visitare fisicamente i vari corrieri e di inviare i pacchi postali.

Sono state effettuate cinque perquisizioni nella provincia di Malaga e in Sardegna, in cui sono stati perquisiti 433 chili di hashish, tre cocaina, 20 chili di sostanza da taglio, 616 grammi di marijuana e 9.450 euro in contanti, quattro veicoli e numerosi documenti.

L’operazione è stata sviluppata congiuntamente da agenti del Comando della Guardia Civile di Malaga, membri dell’OCON-Sur e dell’Arma dei Carabinieri con il supporto del Gruppo di Azione Rapida (GAR).

Lascia un commento