Sacyr inaugura la terza tratta di un’autostrada da 2,6 miliardi di euro in Italia

Il portafoglio di entrate pianificato per l’Autostrada è di 10.000 milioni di euro

MADRID, 19 novembre (EUROPA PRESS) –

In consorzio con Fininc, Sacyr ha messo in esercizio il terzo tratto dell’autostrada Pedemontana-Veneta dopo l’apertura della strada a pedaggio di 15 chilometri tra Breganze e Bassano Ovest nel Veneto del nord Italia.

Questa nuova sezione, aperta dal consorzio CIC e composta per il 51% da Fininc italiana e per il 49% da un’impresa di costruzioni spagnola, comprende anche due gallerie artificiali, El Olmo e Marostica, secondo Sacyr in una nota.

Con l’apertura di questo nuovo tratto, che garantisce la continuità dei restanti servizi in esercizio, sono già stati messi in esercizio 34 chilometri di questa strada. La società di concessione Superstrada Pedemontana Veneta sta progettando, costruendo, finanziando, gestendo e mantenendo la strada a pedaggio per un periodo di 39 anni.

Con un investimento previsto di 2.600 milioni di euro e un portafoglio reddituale di circa 10.000 milioni di euro, è una delle più importanti infrastrutture in costruzione in Italia e una delle più importanti del portafoglio Sacyr. L’andamento della strada rispetto all’investimento totale previsto è dell’86%.

Il progetto prevede la realizzazione di 162 chilometri, di cui 94 chilometri corrispondono alla strada principale che collegherà 34 comuni e la zona industriale di Vicenza e Treviso, ei restanti 68 chilometri di strade secondarie di accesso.

L’autostrada fa parte della TEN-T europea ed è considerata un asset strategico di rilevanza nazionale in quanto si trova tra le esistenti autostrade A4 e A27 che attraversano il Veneto e attraversano le province di Vicenza e Treviso.

Il traffico originariamente stimato per l’intera autostrada è di 27.000 veicoli al giorno, di cui il 20% dovrebbe essere molto frequentato.

FINANZIAMENTI DI ACCETTAZIONE

Il finanziamento per la realizzazione dell’autostrada è arrivato dalla più grande emissione di obbligazioni in Europa per un progetto “greenfield” del valore di 1.571 milioni di euro, che ha ricevuto anche quattro premi.

Si tratta del “Project Finance International 2017” nella categoria “Best European company in the field of transport infrastructure”, il miglior progetto pubblico-privato europeo agli “Infrastructure Investor Awards 2017”, il miglior finanziamento europeo di un progetto stradale all’IJ Global Awards 2017 “e TFX” Transport Project Finance of the Year “.

Lascia un commento