Siemens Gamesa fornirà 4 parchi eolici in Italia con una potenza totale di 97 MW con turbine eoliche

MADRID, 25 marzo (EUROPA PRESS) –

Siemens Gamesa ha firmato diversi contratti per la fornitura di turbine eoliche per quattro parchi eolici nel sud Italia, per un totale di 97 megawatt (MW), ha riferito la società.

L’azienda ha firmato due contratti con Alerion Clean Power, che comprende tre parchi eolici in Puglia – Tre Confini, La Ficora e Cerignola – e sarà dotata di 18 aerogeneratori ‘SG 3.4-132’ per una capacità totale di 62 MW. Questi parchi dovrebbero andare online a metà del 2022 e il progetto include la manutenzione delle turbine.

Inoltre è stato raggiunto un accordo con Renexia per la consegna di 10 turbine dello stesso modello “SG 3.4-132”, che saranno installate nel parco eolico di Casalduni in Campania e avranno una capacità di 35 MW. Questo progetto, che entrerà in funzione all’inizio del 2022, include anche la manutenzione delle turbine eoliche.

Il direttore generale di Siemens Gamesa in Italia, Andrea Tolai Bartali, ha detto che questi contratti sono “importanti perché rappresentano un potente impulso” alla presenza del gruppo in Italia, dove è uno dei maggiori produttori di turbine.

Inoltre, Siemens Gamesa, che attualmente ha più di 2 gigawatt (GW) installati in Italia, ha indicato che i 97 MW installati avranno un impatto molto positivo sull’ambiente.

In particolare, la capacità installata di questi quattro parchi eolici fornirà energia elettrica a 80.000 famiglie ed eviterà l’emissione annua di 245.000 tonnellate di CO2, ovvero le emissioni di oltre 140.000 veicoli. Per ottenere questi risparmi di CO2, dovrebbero essere piantati 3,9 milioni di alberi.

RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI FISSATI DALL’ITALIA.

La messa in servizio di questi parchi eolici contribuirà anche agli obiettivi che l’Italia si è posta nel suo piano di transizione energetica. Secondo il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, entro il 2030 il 30% del consumo finale di energia dovrebbe provenire da energie rinnovabili, rispetto al 20% del 2020.

Dal 2020, l’Italia ha organizzato quattro aste di energia rinnovabile per un totale di 1,3 GW per l’energia eolica. Queste aste dovrebbero avvicinare il Paese transalpino all’obiettivo fissato per il 2030 di installare 18,4 GW di energia eolica, quasi il doppio degli attuali 10 GW.

Lascia un commento