Telecom Italia ha realizzato sei volte il suo profitto nel 2020, fino a 7.352 milioni

ROMA, 24 febbraio (EUROPE PRESS) –

Telecom Italia ha realizzato un utile netto di 7.352 milioni di euro nel 2020 nel suo complesso, aumentando l’utile sei volte rispetto all’anno precedente, come annunciato mercoledì dalla società di telecomunicazioni italiana in occasione della pubblicazione del bilancio annuale.

La maggior parte dell’aumento dell’utile netto corrisponde a un impatto positivo della base imponibile delle attività immateriali a livello contabile, aumentando l’utile netto di oltre 5.900 milioni di euro.

Le vendite tra gennaio e dicembre sono state di 16.016 milioni di euro, il 15,3% in meno. I ricavi di telefonia fissa e Internet in Italia sono diminuiti dell’8,3% a 9.523 milioni, mentre i ricavi del business mobile sono diminuiti del 5,9% a 3.938 milioni. Le vendite della controllata brasiliana sono state pari a 2.922 milioni di euro, il 25,5% in meno.

Il costo di beni e servizi è invece diminuito del 4,5% a 6.173 milioni di euro nel corso dell’anno, mentre il costo del personale è diminuito del 14,2% a 2.639 milioni di euro.

La società di telecomunicazioni italiana ha riferito che il suo margine operativo lordo (Ebitda) è sceso del 17,3% a 6.739 milioni di euro lo scorso anno, causando un peggioramento del margine Ebitda di 2,7 punti percentuali al 42,6%. Anche il risultato operativo (EBIT) è stato di 2.104 milioni di euro, inferiore del 33,7%.

Lascia un commento