Tre sono stati arrestati a Marbella per aver rubato due biciclette professionali da una casa a Puerto Banús

MÁLAGA, 31 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

Tre uomini, di 23, 32 e 33 anni, di nazionalità argentina, spagnola e italiana, sono stati arrestati da agenti della Polizia Nazionale a Marbella (Malaga) per sospetto coinvolgimento in una rapina e violenze in una casa a Puerto Banús.

Secondo le indagini, gli arrestati sono entrati in casa utilizzando il metodo dello slip e hanno rubato due biciclette professionali del valore di 13.000 euro e 10.000 euro, che in seguito hanno cercato di vendere per 5.000 euro. Oltre alle biciclette, hanno anche rubato un computer, un tablet, un orologio e una console all’avanguardia.

Gli arresti sono avvenuti il ​​17 gennaio nel quartiere Bello Horizonte di Marbella. Lì, gli agenti hanno localizzato i presunti autori e hanno ripreso entrambe le biciclette che erano già state consegnate ai loro proprietari, ha riferito la polizia nazionale in un comunicato.

Tale indagine è iniziata a ottobre su una denuncia del proprietario di una casa che ha denunciato il furto dalla sua casa per vari scopi, tra cui due biciclette professionali. Secondo la parte lesa, era stato lontano da casa solo per circa 50 minuti e la serratura di accesso alla proprietà non era stata forzata.

Durante le indagini, gli agenti hanno scoperto che gli autori potrebbero essere stati due o tre persone che sono entrate in casa utilizzando il metodo slip, un sistema utilizzato dai ladri che consiste in una serratura con uno scivolo – solitamente in plastica – per aprire che scorre tra il telaio della porta e lo scrocco o scrocco senza dover forzare lo scrocco. Di regola, approfittano del fatto che i residenti non sono in casa e non è stata chiusa a chiave.

Gli agenti hanno proseguito le indagini e individuato una persona che ha tentato di vendere due biciclette con caratteristiche simili a quelle rubate. Pertanto, hanno concentrato l’indagine su questa persona e l’ambiente circostante. Di conseguenza, gli agenti hanno identificato gli autori, tre uomini presumibilmente coinvolti nel furto a casa, uno dei quali era responsabile della consegna dei prodotti rubati al mercato nero.

Dopo aver verificato tutti gli estremi, hanno individuato i sospettati di essere implicati, arrestati il ​​17 gennaio, come presunti responsabili di un reato di rapina. Gli agenti hanno recuperato le due biciclette rubate nell’appartamento di uno degli arrestati. Il tribunale investigativo n. 2 di Marbella è a conoscenza di questa indagine.

Lascia un commento