Tutti e 27 si preoccupano della risposta collettiva a un nuovo ceppo di coronavirus

MADRID, 20 dicembre (EUROPE PRESS) –

I paesi dell’UE hanno convocato una riunione tramite videoconferenza per discutere la risposta congiunta al nuovo ceppo di coronavirus scoperto nel Regno Unito. Finora hanno annunciato la cessazione dei trasporti con Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio, Austria, Germania, Italia e Irlanda.

Fonti europee hanno informato Europa Press che il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha indetto una videoconferenza “per condividere le informazioni disponibili sulla nuova tribù e sulle azioni correlate”. La riunione è convocata a livello di capitale.

Fonti hanno sottolineato che la videoconferenza è con le capitali, ma non a livello di leader rappresentato dai membri del loro gabinetto.

Nel frattempo, il presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno telefonato ad altri capi di Stato e di governo dell’UE per concordare una risposta congiunta.

L’Elysee Palace ha riferito in modo specifico sui contatti con il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e con il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. Macron ha anche convocato una riunione del Consiglio Sanitario per la Difesa per le 17:00.

Nel frattempo, le autorità italiane, belghe, olandesi, austriache, tedesche e irlandesi hanno annunciato la sospensione di tutti i voli da o verso il Regno Unito al fine di rilevare un nuovo ceppo contagioso di coronavirus con particolare incidenza a Londra e negli Stati Uniti nel sud-est dell’Inghilterra.

Secondo la stampa italiana, la Farnesina, guidata dal vicepremier Luigi di Maio, ha disposto la sospensione dei voli con il Regno Unito. “Il Regno Unito ha lanciato l’allarme su una nuova forma di COVID che sarebbe il risultato di una mutazione del virus. Come governo, abbiamo il dovere di proteggere gli italiani”, ha detto Di Maio in un messaggio pubblicato su Facebook.

“Per questo motivo, e dopo aver informato il governo del Regno Unito, stiamo lavorando con il Dipartimento della Salute per firmare il provvedimento di sospensione del volo con il Regno Unito. La nostra priorità è proteggere l’Italia ei nostri connazionali”, ha ripetuto.

Da parte sua, il primo ministro belga Alexander De Croo ha dichiarato in dichiarazioni alla catena VRT che i voli ei viaggi con il treno Eurostar saranno sospesi, sebbene la nuova varietà sia ancora oggetto di indagine. “Non abbiamo una risposta definitiva”, ha detto De Croo.

Il presidente belga ha anche annunciato controlli preventivi su strada e i viaggiatori dal Regno Unito vengono seguiti da vicino per assicurarsi che rispettino le regole di quarantena. “Daremo a tutti i nuovi arrivati ​​informazioni molto chiare su ciò che ci si aspetta da loro”, ha detto De Croo.

Il ministro della Salute olandese Hugo de Jonge aveva annunciato in precedenza la fine delle comunicazioni britanniche con i Paesi Bassi. “Una mutazione infettiva del virus COVID-19 (sic) sta circolando nel Regno Unito. Si ritiene che sia più facile e veloce da diffondere e più difficile da rilevare”, ha detto.

Nel caso dell’Irlanda, il governo ha sospeso sia i voli che le comunicazioni marittime per 48 ore da domenica a lunedì a mezzanotte a seguito di una riunione dei tre partiti che partecipano alla coalizione di governo.

La Germania ha annunciato tramite il suo portavoce di Bruxelles, Sebastian Fischer, che “a causa della mutazione del coronavirus, il governo tedesco intende limitare i viaggi tra Germania e Regno Unito e con il Sudafrica”. “È attualmente in fase di elaborazione un regolamento. Il governo tedesco è in contatto con i suoi partner europei”, ha detto.

In risposta al picco di infezioni, il Regno Unito ha ordinato la restrizione di Londra e del sud-est del paese designati come aree di livello 4, costringendo i residenti a rimanere nelle loro case e strutture ricreative, e con eccezioni limitate – I servizi di chiusura non saranno essenziali e ti costringeranno a lavorare da casa, salvo in circostanze scomode.

Sebbene il periodo di inizio stabilito sia in linea di principio di due settimane, queste restrizioni saranno riviste il 30 dicembre, giorno in cui il governo britannico deciderà su una possibile proroga per salvare il più possibile l’ultima settimana di Natale.

Lascia un commento