Un boss Marranella ricercato dall’Italia per i suoi legami con il traffico di droga è stato arrestato a Malaga

MADRID, 5 marzo (EUROPA PRESS) –

La Guardia Civile ha arrestato un capo del clan mafioso Marranella a Estepona (Málaga) in un mandato di perquisizione emesso dall’Italia che lo legava al controllo di una delle principali rotte per il trasporto di droga dalla Costa del Sol a Roma.

L’arresto è stato effettuato il 26 febbraio dall’Unità Operativa Centrale (UCO) e dalla Squadra per la criminalità organizzata di Malaga (ECO).

Si tratta di Giuseppe Refrigeri, un veterano di 66 anni e sfuggente signore della droga considerato dalle autorità italiane un pericoloso rifugiato. In precedenza era stato arrestato e mandato in prigione. Gli investigatori ritengono che possa aver cercato rifugio sulla Costa del Sol per un decennio, da dove avrebbe continuato a amministrare una rete legata al traffico di droga.

L’operazione è stata condotta insieme ai Carabineri della polizia italiana, che lo hanno seguito sulle sue tracce dopo il suo primo arresto nel 2018, anche a causa del suo legame con la spedizione di cocaina, hashish e marijuana dal sud della Spagna a Roma. .

Lascia un commento