Un programma di pesca turismo riunisce persone provenienti da Spagna, Portogallo e Italia nel bacino idrico di Cíjara (Badajoz).

BADAJOZ, 29 settembre (EUROPA PRESS) –

Un totale di 84 persone provenienti da Spagna, Portogallo e Italia hanno preso parte al programma di turismo della pesca in barca nel bacino idrico di Cíjara nella provincia di Badajoz.

Il programma è stato organizzato lo scorso fine settimana dal Dipartimento per la trasformazione digitale e il turismo della Diputación de Badajoz e realizzato nell’ambito del progetto europeo Globaltur Euroace con la partecipazione di 84 persone, principalmente famiglie con bambini provenienti da Madrid e Madrid, Toledo, nonché Extremadura, Portogallo e Italia .

In questo modo, questi partecipanti hanno potuto avviare questa attività che unisce turismo e natura “in uno dei luoghi più belli della provincia”, situato nella Riserva della Biosfera La Siberia, che secondo il 2019 ha questa dichiarazione, indica in un comunicato la Diputación de Badajoz.

Come già spiegato, questi giorni sono stati nominati come una delle “tante possibilità” del turismo in acque. e il suo scopo principale era quello di dare al bacino idrico di Cíjara non solo un approccio turistico, ma anche culturale, educativo ed ecologico.

Per la sua organizzazione furono organizzati turni di otto persone, distribuiti su quattro barche e accompagnati da guide della pesca e naturalistiche che si occuparono di avviarli al mondo della pesca e di illustrare loro le varie tecniche spiegando le “abbondanti” risorse turistiche nell’ambiente.

Inoltre, la giornata coincideva con l’ora del ruggito in una delle zone della Spagna con la maggiore abbondanza di cervi e cervi. Le stesse fonti hanno aggiunto le stesse fonti, sottolineando che tutto questo è un “ulteriore richiamo” oltre che i pezzi catturati sono stati restituiti al serbatoio e sono state sempre seguite le misure igienico-sanitarie consigliate dalle autorità.

Il progetto “Globaltur_Euroace” è cofinanziato con i fondi della primavera nell’ambito del programma di cooperazione Interreg VA Spagna – Portogallo (Poctep) al 75% e il Consiglio provinciale di Badajoz al 25%. Il loro obiettivo è lo sviluppo economico attraverso le risorse turistiche e la cooperazione transfrontaliera in Euroace, l’attuazione di un progetto di sviluppo globale attraverso il turismo per valutare il patrimonio storico e culturale e le risorse in aumento di acqua e cielo stellato.

Lascia un commento