Un uomo muore dopo essere caduto in mare a Charco de la Laja

SANTA CRUZ DE TENERIFE, 29 dicembre (EUROPE PRESS) –

Un uomo italiano di 32 anni è morto dopo essere caduto in mare a Charco de la Laja, nel comune di San Juan de la Rambla. Un altro uomo di 47 anni di origine ucraina soffriva di moderata politonusione e ipotermia, ad eccezione delle complicazioni.

L’evento si è verificato poco prima delle 16:00 quando la sala operatoria 1-1-2 ha ricevuto un avviso secondo cui era stato riferito che due persone erano cadute in acqua dopo essere state spazzate via da un’onda.

Una volta sul posto, uno dei soccorritori dell’elicottero GES ha salvato una delle vittime e l’ha sollevata sul dispositivo, mentre l’altra ha tenuto a galla la seconda vittima.

Dopo aver verificato che l’uomo salvato fosse in arresto cardiorespiratorio, hanno eseguito la rianimazione cardiopolmonare durante la sua evacuazione all’aeroporto di Tenerife Nord, durante la quale il personale SUC ha continuato a eseguire la rianimazione cardiopolmonare avanzata senza risultati e ha confermato la sua morte.

La seconda vittima è stata salvata dal mare con l’elicottero Helimer Maritime Rescue e portata sulla superficie dell’elicottero di La Guancha. Lì è stato assistito dal personale SUC che lo ha trasferito al Centro specializzato per le cure d’emergenza (CEAU) presso l’Hospital del Norte.

La polizia locale e il personale della guardia civile sono intervenuti sulle attrezzature di soccorso attivate nell’area.

Lascia un commento